La rubrica dell’educatore ( a cura di Elena Babetto) 4° Il Counseling.

 

Il counseling: un aiuto alla valorizzazione della persona e al riconoscimento delle sue potenzialità

In quest’epoca moderna di forte depressione sociale, economica e lavorativa la disperazione si tocca con mano e si sente viva nei discorsi delle persone. Lo scontento generale è tangibile e le notizie che i telegiornali ci propongono sono un chiaro segnale di emergenza. Aziende che falliscono quotidianamente, imprenditori e lavoratori, caduti nella più totale depressione, che decidono di togliersi la vita vedendola come unica soluzione. La realtà è spaventosa ed è evidente che c’è un estremo bisogno di supporto. L’intervento che in questi casi dev’essere attuato per fermare questa ondata di malcontento globale è un aiuto sulla persona. La crisi che più di tutte ha generato questa sorta di recessione è da imputare alla perdita di valore dell’essere umano. Oggi, l’unico elemento di valore riconosciuto è il denaro e tutto ciò che ne deriva. Siamo diventati schiavi dell’economia quando l’economia dovrebbe essere uno strumento per valorizzare al meglio la vita delle persone. Siamo diventati servi di una politica che non ci appartiene quando la politica dovrebbe essere volta al raggiungimento del bene collettivo. Ed è proprio sulla valorizzazione dell’essere umano che mi voglio soffermare dedicando il mio quarto articolo ad una figura professionale di rilevante importanza ed utilità: la figura del counselor. Il counselor è un professionista che aiuta il cliente a riflettere sulle proprie difficoltà, sviluppando nuove soluzioni al problema esistente. La maggior parte delle volte, il disagio esiste perché il soggetto non ha una reale visione della propria situazione e quindi vaga senza meta, facendosi sopraffare dalla negatività, ingigantendo il disagio, perdendo quei pochi punti fermi di cui dispone. La reale consapevolezza di sé è uno dei primi passi da raggiungere che il couselor facilita, sottolineando le condizioni di benessere attive attraverso il potenziamento delle risorse di cui già dispone. Per condizioni di benessere attive intendo la parte sana, matura e razionale del cliente che lavora, assieme al professionista, sulla parte immatura ed irrazionale di sé. Il couselor non esprime propri pareri ne tanto meno consiglia azioni da compiere. Il counselor favorisce e accompagna il soggetto alla risoluzione del problema. A differenza di un intervento psicologico o psicoterapeutico, il counseling fa del problema il punto di partenza attualizzandolo, senza ricercarne l’origine nel passato evolutivo del soggetto. La tecnica del counseling si svolge tra due persone, il counselor ed il cliente o tra il counselor ed un gruppo di persone (counseling di gruppo) attraverso il dialogo e la comunicazione empatica. La qualità della relazione che unisce il counselor ed il cliente determina la riuscita dell’intervento . La relazione si basa sulla collaborazione di entrambi nel rispetto dei ruoli e tanto più il counselor sarà autentico e coerente tanto più efficace sarà l’aiuto. Esistono vari approcci e varie tipologie di counseling. Essendo un intervento volto alla risoluzione di problemi evolutivi di un individuo in qualunque contesto sociale, lavorativo, familiare, etc.. è applicabile in ambiti diversi. Di seguito ne riporto alcuni: il counseling relazione (di coppia o familiare), il counseling scolastico, aziendale, ospedaliero, universitario, di orientamento o più specificamente oncologico, sessuologico o di sostegno a persone con gravi patologie fisiche. E’ evidente che questa tecnica non è applicabile a quei soggetti patologici che necessitano un intervento clinico medico terapeutico. La ricerca ed il riconoscimento delle proprie attitudini personali aumentano l’autostima ed incentivano il rendimento. Ecco quindi che la valorizzazione dell’essere umano viene riconosciuta come punto focale della riuscita individuale, familiare, lavorativa ed economica.

Pubblicato da  

Un pensiero su “La rubrica dell’educatore ( a cura di Elena Babetto) 4° Il Counseling.

  1. After confirming of your details, the finance
    is transferred directly into the bank account just in 1 hour of applying
    Super Real convenience is
    certainly one of the benefits to trying to find loans online, it is possible to stay home within your pajamas if you would
    like, and you are able to do most of these searches quickly as well.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *