L’attuazione della Democrazia: le dinamiche assembleari.

 

Risultati immagini per foto neo democrazia sociale

NEO DEMOCRAZIA SOCIALE PER L’ATTUAZIONE DELLA DEMOCRAZIA .

Per l’Attuazione della Democrazia , ho spiegato negli articoli precedenti , che è fondamentale il ruolo diretto e propositivo dei cittadini , che trovano all’interno delle Assemblee o Comitati civici  uno spazio da gestire autonomamente, secondo dinamiche e regole dell’uguaglianza democratica seppur con funzioni  legate alle diverse competenze e ai ruoli definiti secondo il principio della democrazia diretta.

L’incontrarsi, il raccontarsi, il chiacchierare come accade  al mercato o  per strada, non assolve al compito del cittadino attivo che partecipa per contribuire alle decisioni collettive. Occorre informarsi , conoscere tra le necessità pubbliche  quelle che hanno un maggior rilievo perché interessano una maggioranza di cittadini. Da qui la necessità dell’approvazione di un ordine del giorno, necessario per discutere e per deliberare.

Risultati immagini per foto assemblee popolari

A tal fine è necessario avere la presenza , nelle Assemblee civiche , di diversi esperti ( ben diversi dai politicanti che s’infiltrano sempre) , in relazione agli argomenti che si vogliono affrontare.Non è possibile deliberare, ad esempio,  su argomenti riguardanti la sanità, l’ambiente, l’economia, se tra i partecipanti non vi sono anche persone che hanno una specifica preparazione e competenza! Il compito dei cittadini presenti nell’Assemblea è di ascoltare, intervenire per chiedere delucidazioni, magari anche per esporre il proprio punto di vista e  poi, alla fine, informati, tutti insieme votare e scegliere anche  tra soluzioni diverse che possono sempre presentarsi. La capacità “nuova” del cittadino responsabile è di “intuire”, laddove non ha competenze proprie , quale soluzione prospettata appare la migliore, magari anche chiedendo una pausa di riflessione, per aggiornarsi e approfondire la tematica. Quest’esercizio dovrebbe iniziare nell’ambiente scolastico , dalle primarie, e diventare un modello anche per le famiglie e i luoghi di aggregazione e di lavoro.

Nelle organizzazioni politiche costituite in maniera sistematica e diffuse sul territorio , un ruolo specifico dovrebbero avere i “gruppi tecnici ” ovvero gli specialisti dei vari settori che compongono la società civile e gli “ideologi” del partito o movimento politico costituito. Un’ associazione, un movimento o un partito politico senza un preciso riferimento culturale e ideologico , equivale ad un’armata Brancaleone , che può aver di tutto tranne uno scopo serio di realizzare un programma sociale.

Purtroppo  fra i tanti movimenti e partiti politici italiani attuali, le differenze ideologiche sono impalpabili ; spesso tra  la destra e la sinistra , come per quelle “storiche” dell’Ottocento nell’Italia post-unitaria, le differenze le fanno solo i volti e gli stili dei vari personaggi schierati dall’una o dall’altra parte, quasi mai i contenuti “filosofici” o “ideologici” che rappresentano anche quel “filo rosso” che permette agli iscritti e ai simpatizzanti di poter decidere e schierarsi rispetto alle mille novità che la vita quotidiana  impone.

Ricapitolando, le coordinate per i partecipanti ad un’Assemblea civica  devono essere: a) l’impegno diretto e responsabile ( la formazione e l’informazione) , b) la presenza di esperti nei vari settori della vita pubblica, c) gli ideologi ( in riferimento ad Assemblee di  partiti e di  movimenti politici ) .

Per l’Attuazione della Neo Democrazia Sociale       Domenico  Cammarano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *