QUALE LEGGE ELETTORALE?Le ipotesi di N. D. S.

 

 

logo-per-ok-notizie            NEO DEMOCRAZIA SOCIALE  per L’ATTUAZIONE DELLA DEMOCRAZIA

In questi giorni abbiamo assistito all’ennesima frode consumata dalla partitocrazia italiana a danno del cosiddetto popolo sovrano.  Onore e merito al Movimento 5 Stelle che ha protestato dentro e fuori dall’aula parlamentare ,  alle briciole della sinistra italiana  e a “Fratelli d’Italia” del centro destra che si sono opposti agli “inciuci” dell’oligarchia italica. Ma tant’è  e alla Camera il Rosatellum 2 è già passato  con il voto di fiducia.

Ricordo a questa “gentaglia” che già 2500 anni fa in Grecia un certo Tucidide in “Guerra del Peloponneso” ( chissà tra i tanti diplomati del governo se qualcuno l’ha studiato!!!)  a proposito del concetto di democrazia di  Pericle  scriveva :” Un uomo che non si interessa dello Stato non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e, benchè soltanto pochi siano in grado di dar vita a una politica , noi siamo in grado di giudicarla. Noi non consideriamo la discussione  come un ostacolo sulla strada  dell’azione politica, ma come indispensabile  premessa  ad AGIRE SAGGIAMENTE….” !!!

Aldilà del metodo , comunque  abominevole, il Rosatellum 2 è la copia riveduta e corretta degli altri aborti precedenti e , naturalmente del “Porcellum”.

Con questo abominio di legge elettorale, si conferma la tendenza a considerare gli elettori una categoria di analfabeti, buoni solo a mettere un segno di croce su una scheda elettorale per confermare le scelte dei partiti ( e che partiti !!!) , che  con un confusionario intreccio tra proporzionale e uninominale , portano in parlamento maggioranza e deputati di esclusivo gradimento delle poche segreterie politiche che giostrano al governo da più di vent’anni.

Quindi ancora una volta gli elettori non potranno scegliersi i propri candidati né con le primarie, né con il voto di preferenza; ancora una volta il partito che raccoglierà un voto in più rispetto agli altri, ma con percentuali anche al di sotto del 35 % , con un premio di maggioranza vincerà le elezioni con il 55% circa di seggi in parlamento! ERGO  TRATTASI DI UNA PORCATA BIS !

Comunque gli addormentati Italiani, che pensano a scontrarsi solo per il calcio e altri sport di massa, che pensano di risolvere le loro problematiche economiche con le lotterie  e le scommesse, che si ingegnano per i viaggi , le gite e  le cene di fine settimana, oltre ad inebetirsi davanti ai programmi televisivi demenziali del nostro regime partitocratico , avranno presto modo di capire dolorosamente gli effetti di questa nuova legge elettorale.

Per Neodemocrazia sociale, invece il punto di partenza di una buona legge elettorale,  inizia con l’istituzionalizzazione delle primarie in ogni collegio elettorale e per ogni partito che vuole presentarsi ad una competizione elettorale locale o nazionale. I candidati dovrebbero essere solo quelli che risiedono nel collegio e nominati, attraverso le primarie, dagli stessi iscritti dei singoli partiti: mai e poi mai listini decisi a tavolino dalle segreterie dei partiti !!!!

Definita dagli elettori le liste da presentare alle consultazioni elettorali, il sistema per eleggere i rappresentanti del popolo dovrebbe essere solo quello proporzionale che sicuramente  garantisce   le minoranze di ogni tipo. 

Naturalmente in un sistema tripolare è facile che dalle urna non emerga nessuna maggioranza del 50% + 1  per poter governare democraticamente . La nostra Corte Costituzionale , sempre più espressione   di questa partitocrazia , l’anno scorso ha sentenziato che il ricorso al ballottaggio , come avviene per l’elezione dei sindaci in Italia o anche per eleggere il presidente della repubblica in Francia, che non mi sembra una nazione meno democratica della nostra,non è in sintonia con la nostra Costituzione (sic!) . Chissà perché ? Le motivazioni addotte ? Degne degli azzeccagarbugli!

E allora? Con il ricorso al ballottaggio sono sempre  gli elettori a decidere tra i due partiti maggiormente votati chi debba avere la maggioranza in parlamento e , conseguentemente , la possibilità di formare un nuovo governo. Invece con il Rosatellum 2 ?

Facilmente  alle prossime elezioni avremo tre coalizioni o   partiti singoli senza nessuna maggioranza e quindi si andrà per la seconda volta alla formazione di un  governo con ammucchiate tra centro-sinistra e centro destra impresentabili , che giustamente fanno aumentare la disaffezione degli elettori verso le urne, peraltro molto gradita all’attuale oligarchia partitocratica.

Un buon presidente della repubblica piuttosto che avvallare certi inciuci dovrebbe sciogliere le camere e indire nuove elezioni… ma ciò non giova alla cosiddetta casta e quindi , aldilà di eventi eccezionali, mala tempora currunt ! ovvero se gli elettori non inizieranno a svegliarsi  saranno “cavoli acidi a merenda” per tanti Italiani soprattutto per i giovani e le categorie più deboli, ancora più indeboliti dalle recenti invasioni incontrollate che stanno generando disastri  finanziari e tensioni sociali.

Per l’Attuazione della NeoDemocrazia Sociale         Domenico  Cammarano

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Current day month ye@r *